Frutta secca: perché dovrebbe avere un posto d’onore nella nostra dieta #InFormaconFitNuts

Di , scritto il 15 Dicembre 2016

Parliamo volentieri sulle nostre pagine del progetto “Frutta Secca è benessere”, una ricerca condotta da Nucis Italia (rappresentante italiano della International Nut and Dried Fruit Council Foundation) che mette in evidenza i numerosi benefici che la frutta secca e la frutta disidratata per la nostra salute.

Da sempre parte integrante della dieta mediterranea (un regime alimentare riconosciuto da tutti come elisir di lunga vita), la frutta secca mette d’accordo tutte le principali concezioni dietetiche: onnivori, vegetariani, vegani, fruttariani e macrobiotici. I consumatori più informati sanno quanto sia errata l’opinione (purtroppo ancora molto diffusa) secondo cui la frutta secca sia eccessivamente calorica. La “ricchezza” di questi alimenti in rapporto al loro peso è indubbia, ma non deve essere demonizzata perché, un consumo equilibrato di frutta secca ha come risvolto positivo una lunga serie di benefici per la salute.

Secondo vari studi scientifici bisognerebbe consumare almeno 5 volte la settimana 30 grammi di frutta secca “oleosa” o “con guscio” (mandorle, noci, pistacchi, nocciole, pinoli, arachidi) e 40 grammi di frutta disidratata (albicocche, prugne, fichi, uvetta ecc.).

Qualche esempio di come la frutta secca possa essere un alleato per la salute:

  • Le mandorle sono generose di fibremagnesiopotassioferrocalcio fosforo e una notevole quantità di vitamine AB ed E.
  • Le noci contengono proteinecalciofosforo ferro. Inoltre, sono abbassano i livelli di colesterolo nel sangue in quanto ricche di grassi polinsaturi.
  • Le nocciolesono uno scrigno di minerali (calciofosforomagnesiopotassiozolfoclorosodioferro rame) e contengono un alto tenore di vitamine A e B.
  • Le albicocche contengono dosi elevate di vitamina A, oltre a vari preziosi oligoelementi (potassio, magnesiofosforoferrocalcio).

Potremmo continuare così molto a lungo ed elencare anche le patologie che possono essere efficacemente prevenute con un consumo adeguato di frutta secca è consigliabile (diabete, colesterolo alto, arterosclerosi, anemia). Non saremmo comunque esaustivi, perciò vi rimandiamo al sito Nucis Italia, dove troverete schede dettagliate e un aiuto concreto per fare diventare la frutta secca parte integrante della nostra dieta con ricette di ogni tipo (dall’antipasto al dolce). In questo periodo, inoltre, potete anche partecipare al Concorso FitNuts e vincere piccoli premi come cofanetti “Smart box” e calendari.





Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009