Seguici su

Annuario dei migliori vini italiani 2012: le nuove tendenze del mercato secondo Luca Maroni

17 Febbraio 2012 alle 08:28 scritto da nicoletta

Puntuale come ogni anno, è in circolazione da qualche settimana anche per il 2012 l’Annuario dei migliori vini italiani a cura di Luca Maroni, un tomo di ben 1700 pagine, con una splendida copertina, ancora più riuscita di quella già gradevolissima del 2011.

L’autore come al solito analizza i vini d’eccellenza prodotti con rigore e qualità dalle più rilevanti aziende vinicole italiane. Lo fa con dovizia di informazioni e abbondanti descrizioni delle sensazioni rilevate dall’analisi di ogni singolo nettare in sede di degustazione. Sono più di 11.000 i vini esaminati, per quasi 2000 aziende. Molto interessanti anche le pagine con statistiche e graduatorie.

Ma, allargando il discorso, quali sono i trend nella produzione vitivinicola italiana? Un’apprezzata tendenza ad assecondare i ritmi della natura e a relazionarsi nella maniera più pura possibile con i suoi frutti, tanto a livello viticolo quanto enologico. Stanno calando i livelli di solfiti, si tenta di contenere il grado alcolico per produrre vino con un minore impatto sull’organismo. Un sempre maggiore numero di aziende del settore tenta di percorrere la strada del vino biologico o del vino biodinamico. Col risultato che in media i vini italiani sono sempre più profumati e più sani. Il settore sembra resistere bene alla crisi economica, attirando sempre più l’interesse dei paesi emergenti, tra cui Cina e Giappone. Sempre più spiccata la tendenza nei consumatori ad acquistare vini online presso siti specializzati per la sola vendita di vini d’eccellenza, sia direttamente dal produttore che presso i rivenditori che hanno in catalogo marchi affidabili.




Rispondi o Commenta
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatorio)

Website

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2014, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009
css.php