Ricetta: Insalata di primavera con fiori di campo

Di , scritto il 28 Marzo 2011

In primavera può essere un gioco divertente andare per prati a raccogliere le erbe spontanee: tarassaco, ortiche, primule, violette, asparagi selvatici, fiori d’acacia, margheritine, primule, cicoria, bardana… Un modo per riappropriarsi di valori naturali che offre un piacere e una gioia insospettati. E che poi risulta anche straordinariamente utile per la salute, in quanto le erbe di campo hanno straordinarie proprietà benefiche e una quantità di vitamine e minerali incommensurabile rispetto agli ortaggi coltivati che abbiamo mangiato durante l’inverno. In particolare il tarassaco (nella foto), un’erba tra le più comuni e snobbate, contiene una grande quantità di vitamina A, potassio, selenio, zinco, magnesio; ha proprietà depurative, toniche, digestive, lassative. Provate questa bella insalata mista: farete un regalo gradito al vostro fegato!

Mondare e lavare 100 grammi di spinaci novelli, asciugarli e metterli in un’insalatiera. Unire 100 grammi di foglie tenere di tarassaco, 50 grammi di crescione e 50 grammi di rucola (tutte le foglie devono essere spezzettate grossolanamente con le mani). Aggiungere una manciata di foglie tenere di primula e una manciata di violette del pensiero selvatiche. Mescolare bene. Preparare una vinaigrette a base di olio extravergine d’oliva, succo di limone, sale, pepe e un trito finissimo di 2-3 steli di erba cipollina; versare l’emulsione sull’insalata solo al momento di servirla. Decorare il piatto con una manciata di margheritine di prato ben lavate e 2 uova sode tagliate a fettine.

 

 


1 commento su “Ricetta: Insalata di primavera con fiori di campo”
  1. […] Germogli di alfalfa * Tarassaco * […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009