Caffè: meglio dosato o la tradizionale polvere?

Di , scritto il 02 Settembre 2019
caffe

Negli ultimi anni anche in Italia sta dilagando la passione per il caffè già suddiviso in dosi. Le proposte sono varie, dalle aziende che offrono la possibilità di avere la macchinetta insieme con uno sconto sulle cialde o sulle capsule, come fa caffexpert, fino a quelle che invece propongono i loro prodotti direttamente al supermercato. Chi sceglie di utilizzare cialde e capsule ha effettivamente qualche innegabile vantaggio, che andremo ora a considerare.

I vantaggi dell’uso del caffè predosato

I principali vantaggi ottenibili con questo tipo di proposta riguardano la possibilità di ottenere sempre una bevanda perfetta, ogni volta identica alla tazzina precedente. Quando prepariamo la moka, o il portafiltro della macchina per l’espresso, con il caffè in polvere esponiamo il caffè all’aria, inoltre il dosaggio non sempre è perfetto, così come la pressione che esercitiamo prima di preparare la bevanda. Il risultato quindi è abbastanza aleatorio; certo, la maggior parte delle machine per l’espresso sono progettate in modo da “perdonare” qualche piccolo errore. Con la moka invece la cosa è più evidente, serve essere degli esperti e avere a disposizione solo la migliore miscela disponibile per poter ottenere un caffè perfetto. Con cialde e capsule tutto questo è un mero ricordo; il caffè infatti è già perfettamente dosato per l’utilizzo con la specifica macchina in dotazione. In questo modo ogni giorno si ottiene una tazzina di bevanda perfetta, cremosa e più o meno intensa a seconda dei propri gusti personali.

I caffè aromatizzati

Chi utilizza cialde e capsule inoltre ha la possibilità di produrre, nella medesima macchinetta per espresso, anche bevande alternative. Le aziende che producono questo tipo di prodotti infatti offrono tisane, tè di vario genere, così come caffè aromatizzati. Questa possibilità è data dal fatto che la cialda o la capsula sono inserite in contenitori del tutto isolati, che non permettono a eventuali aromatizzanti di volatilizzarsi nell’aria, cosa che invece accadrebbe con la classica polvere di caffè. Una tazzina di caffè alla nocciola, giusto per fare l’esempio, può essere prodotta solo con una capsula o una cialda; lo stesso caffè fornito in polvere perderebbe la gran parte dell’aroma alla frutta secca nell’arco di pochi giorni dopo l’apertura. Stiamo parlando quindi di una nuova tecnologia che consente di avere a casa il caffè del bar. Inoltre negli ultimi tempi sono molte le aziende che hanno reso disponibili le proprie miscele anche in versioni in cialde o in capsule: si può trovare il caffè preferito per la macchinetta espresso, senza grossi problemi.

Tutto in ordine e pulito

Chi ha l’abitudine a preparare molti caffè in casa, con la moka o con la macchinetta per l’espresso, si trova spesso a dover sistemare la cucina. La polvere di caffè infatti tende a insinuarsi ovunque, sporcando i piani di lavoro e a volte anche restando tra i piatti in lavastoviglie. Con le cialde e le capsule invece tutto è sempre pulito e lindo, perché la polvere di caffè rimane rinchiusa nei piccoli contenitori predosati, senza causare alcun tipo di problema anche dopo aver preparato 100 tazzine di caffè.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009