Come preparare la raclette

Di , scritto il 06 Luglio 2012

Se quest’estate andrete in vacanza nelle Alpi svizzere (specie nel Vallese) o francesi, approfittatene per provare una delle vivande più conviviali che esistono: la raclette. Un piatto unico costituito da formaggio fuso al momento e gustato con patate lesse, cetrioli sott’aceto e qualche bicchiere di vino bianco secco. Il formaggio “da raclette” è particolare, si acquista nei supermercati delle regioni menzionate, ha un tenore di grassi del 50%, una pasta morbida e gialla, un sapore tenue e poco odore. Volendo si può sostituire con Belpaese o fontal, ma il risultato non è proprio identico.

Oggi come oggi, per preparare la raclette in casa si può comprare un apposito accessorio, con piattini per la distribuzione del formaggio ai commensali. In Italia questo congegno non è facile da reperire, ma noi ne abbiamo trovato un paio di modelli con particolari e prezzi diversi sul sito ShopAlike.it. Sappiate però che il modo più tradizionale di preparare la raclette è in una stanza con caminetto e un cuoco a disposizione che priva il formaggio della crosta, lo mette su un sostegno (ad esempio un tagliere), lo espone alla fiamma e, quando è sufficientemente ammorbidito e abbrustolito, lo asporta con un coltello a lama larga facendolo cadere su un piatto caldo.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009