Progetta un’illuminazione efficace per la tua cucina in tre semplici mosse

Di , scritto il 06 Novembre 2015

Lampcommerce

La cucina è la parte più viva e conviviale della casa. In questo spazio domestico si prepara il cibo, ci si ritrova per mangiare insieme, per bere un caffè o anche solo per fare quattro chiacchiere.
È il fulcro vivace della nostra abitazione. La luce è un elemento essenziale per rendere quest’ambiente pratico, funzionale e accogliente. Ecco tre semplici mosse per illuminare al meglio la nostra cucina.

Avete presente quegli uggiosi pomeriggi autunnali, quando i bambini sono già tornati da scuola, irrequieti e annoiati perché non si può uscire? Bene, quale migliore occasione per fare un dolce insieme? Avete già gli ingredienti per una deliziosa ricetta stagionale, entrate dritti in cucina pieni di buona volontà per cimentarvi nell’impresa ma… tutto sembra così buio e triste, come il cielo grigio fuori dalla finestra! È arrivato il momento per riprogettare l’illuminazione.
Una luce adeguata e funzionale è importantissima non soltanto per la nostra passione culinaria, ma anche per creare un’atmosfera calda e accogliente, sempre con un occhio attento alla qualità e alla bellezza estetica che le soluzioni di design possono offrire.
Innanzitutto è necessario focalizzare quali siano gli spazi più importanti e decidere l’illuminazione in base alle necessità e alla conformazione dell’arredamento. Senza grandi interventi si possono rinnovare punti luce, usare lampadine fluorescenti o anche solo posizionare una nuova lampada, per cambiare completamente l’equilibrio tra zone chiare e scure in un’ottica di praticità e funzionalità. Potete prendere spunti per i vostri acquisti su Lampcommerce, portale dedicato all’illuminazione. Tra la vasta offerta specificatamente pensata per la cucina, sarà facile trovare pezzi storici del design industriale italiano e straniero a ottimi prezzi tutto l’anno.
Tendenzialmente si possono distinguere tre aree principali d’intervento, dove la scelta della luce giusta può fare la differenza.

1- Illuminazione primaria

Che abbiate una penisola centrale o semplicemente un tavolo da pranzo e di lavoro, l’illuminazione centrale a sospensione deve essere ad alto wattaggio per permettere una visione diffusa. L’uso poi di lampadine fluorescenti al centro dell’area dedicata allo svolgimento del lavoro permette di eliminare le zone d’ombra.
Potete sbizzarrirvi alla ricerca del lampadario più indicato allo stile della vostra casa, a plafoniera o a sospensione, quest’ultima versione tornata di gran moda negli ultimi anni. Flos, per esempio, ripropone i suoi pezzi lineari e senza tempo in colori di tendenza, come la lampada a sospensione Can Can viola.

2- Illuminazione a punto luce

Lampada Flos Long & Hard (foto tratta da Lampcommerce)

Nella struttura della cucina sono previsti anche pensili, armadietti e, ovviamente, il piano cottura. Tutti elementi che spesso rimangono in secondo piano nella dinamica dell’ambiente e, proprio perché trascurati, letteralmente in ombra. Con la giusta illuminazione saranno protagonisti e, se la cucina è grande più di 10 metri quadrati, sarà necessaria un’illuminazione supplementare soprattutto in queste zone non raggiunte dalla luce centrale. Faretti alogeni o luci orientabili sono la scelta migliore da inserire nella progettazione. Installare, per esempio, lampadine sotto gli armadietti crea un effetto ricercato e da copertina. Non scordiamo poi di posizionare una luce a fascio nella cappa della cucina, che illumini a giorno il piano cottura.

3- Illuminazione focalizzata del tavolo

Non è detto che tutti abbiano anche una vera e propria sala da pranzo. Spesso nelle case moderne, sia per esigenze di spazio sia per le ultime tendenze di open space, il tavolo della cucina è anche da pranzo, non solo un piano di lavoro. Illuminarlo con una lampada dedicata è d’obbligo. Sempre Flos propone una soluzione minimale e flessuosa con Long & Hard, lampada sospesa con cavi di acciaio, che richiama le atmosfere dei bar e dei ristoranti metropolitani.

Per creare un’atmosfera di classe durante una cena importante, per esempio, o una ricorrenza familiare, anche lampade da terra orientabili possono essere abbinate a luci omogenee. Per evidenziare dettagli come una tavola apparecchiata con un servizio di piatti di pregio Villa d’Este Home-Tivoli o con biancheria di lusso come quella firmata Grazia Giachi, la luce deve poter essere declinata per rendere al meglio la preziosità dell’allestimento.tavola

Anche se usate per lo più tovagliette all’americana, non disperate! In fondo quello che conta è il cibo che avete cucinato e le persone con cui lo condividerete. Senza andare troppo lontano, basta poco per creare l’atmosfera giusta: un bel piatto di zuppa fumante, in questa stagione, è un successo assicurato. Buon appetito a tutti!



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009