Ucelut: ottimo vino da un antico vitigno friulano recuperato

Di , scritto il 08 Maggio 2014

ucelutIl vitigno Ucelut rientra in una serie di antichi vitigni autoctoni del Friuli che fino a una trentina di anni fa parevano del tutto scomparsi perché i contadini avevano smesso di coltivarli a vantaggio dei vitigni internazionali. Hanno nomi strani e caratteristici, e fortunatamente sono stati riscoperti alla fine degli anni 80, con selezione di ceppi, prelievo di gemme e nuovi impianti. I vigneti di Ucelut si estendono in provincia di Pordenone, nella zona del fiume Tagliamento, soprattutto nei comuni di Castelnovo del Friuli e Pinzano. Si tratta di un vitigno a bacca bianca che rientra tra le cosiddette “uve uccelline”, così chiamate perché sono molto amate dagli uccelli.

Il vino è poco conosciuto rispetto ad altri più diffusi nella regione, ma una volta assaggiato è difficile dimenticarlo, con il suo colore giallo paglierino anche molto carico o con riflessi verdi. Possiede un intenso sapore fruttato intenso, con profumo di fiori d’acacia, di miele, di fiori di campo.

Questo vino si abbina molto bene ai piatti tradizionali della gastronomia friulana: l’ucelut servito a 10-12 °C è adatto per accompagnare pesce, asparagi, risotti, frittate di verdura. Nella versione passito è eccellente servito freddo (8-10 °C) come aperitivo con i formaggi di capra, il Montasio stagionato, il pecorino. Per il dessert, l’ucelut passito è abbinabile con le crostate alla marmellata o alle torte di mele. Fuori pasto costituisce un ottimo vino da conversazione.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009