Menù di San Valentino: il trend del momento guarda alla qualità e alla sostenibilità

Di , scritto il 10 Febbraio 2022
San Valentino

Quando arriva il momento di scegliere il menù di San Valentino ci si trova spesso in difficoltà, perché l’obiettivo è quello di sorprendere la persona amata con delle pietanze che siano gustose e al tempo stesso originali.

Il trend del momento però guarda anche e soprattutto alla qualità delle materie prime, a prodotti che provengano da una filiera controllata e marchi che sposino una filosofia il più sostenibile possibile. D’altronde, queste sono tematiche che oggi occupano un posto privilegiato nella vita di ognuno di noi e che non è più possibile trascurare.

Vediamo allora idee e consigli per un menù di San Valentino che sia al tempo stesso gustoso, originale, di qualità e sostenibile.

Le eccellenze italiane in tavola, per un San Valentino etico

Un primo passo che possiamo compiere per sposare una filosofia sostenibile anche a San Valentino è quello di portare in tavola eccellenze italiane, a partire dalla pasta. Un marchio che ad esempio si distingue nel panorama nazionale è La Molisana: brand che produce con solo grano italiano, che ha scelto di adottare un packaging sostenibile con confezioni riciclabili interamente nella carta (certificate FSC) e che è attualmente attivo in diversi progetti di riforestazione, per azzerare il proprio impatto sull’ambiente.

Tutto questo si aggiunge ad un valore che conosciamo ormai molto bene: la qualità della pasta, che da sempre rappresenta una garanzia per noi italiani. Come inserire questo semplice primo piatto nel menù di San Valentino però? Si possono scegliere le tagliatelle, che per la loro versatilità si abbinano a tantissimi condimenti e sono sempre molto apprezzate.

Se siete in cerca di idee sfiziose per le tagliatelle, le ricette su lamolisana.it sono davvero molto sfiziose e potete trovare tantissimi spunti.

Le strategie anti-spreco per un San Valentino sostenibile

Oltre alla scelta dei prodotti e delle materie prime da portare in tavola, per una cena di San Valentino sostenibile è possibile adottare delle vere e proprie strategie anti-spreco. Sappiamo ormai molto bene quanti ingredienti vengano letteralmente buttati via in cucina, perché si esagera con le quantità oppure non si presta sufficiente attenzione al loro riutilizzo. Ecco che allora un secondo piatto come il polpettone potrebbe rivelarsi perfetto per ridurre l’impatto ambientale ed evitare gli sprechi. Per preparare il polpettone infatti si utilizza la carne utilizzata magari la sera prima per preparare il brodo, il pane raffermo avanzato qualche giorno addietro e pochi ingredienti in più.

Frutta e verdura di stagione per ridurre l’impatto ambientale

Un altro modo per ridurre l’impatto ambientale in modo significativo anche per festeggiare San Valentino, è quello di evitare ricette che prevedono ingredienti provenienti da chissà quale parte del mondo. Si dovrebbero sempre privilegiare la frutta e la verdura di stagione, non solo perché migliore dal punto di vista qualitativo ma anche perché non importata. L’ideale, a dire il vero, sarebbe optare per prodotti a km 0 acquistati direttamente dal contadino.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009