Vini e specialità della Foresta Nera

Di , scritto il 13 Aprile 2010

Chiunque pensi alla Foresta Nera pensa prima di tutto a boschi e montagne, e forse al mistero che un simile nome evoca nella nostra fantasia. In realtà, durante la bella stagione la Foresta Nera è un luogo tutt’altro che oscuro, anzi vivo e ricco di manifestazioni, con una tradizione enogastronomica degna di grande attenzione. I vini in modo particolare possono rivelarsi un’autentica sorpresa.

Con i suoi vigneti e le molte fattorie disseminate sul territorio, la parte nord occidentale della regione è una delle mete favorite degli amanti del vino. La gran parte dei vigneti della Foresta Nera è situata nella zona circostante il Baden, dove dominano il pinot nero e il müller-thurgau, e dove diverse sottozone si sono caratterizzate per la coltivazione di particolari vitigni: il riesling a Ortenau, il gutedel (un ottimo vitigno autoctono) nel Markgräflerland, il pinot grigio e il pinot bianco in Breisgau, Kaiserstuhl e Tuniberg.

Dall’inizio di marzo alla fine di ottobre i luoghi di ristoro della Foresta Nera dispongono tavolini all’aperto e si popolano di avventori che degustano il classico “quartino” di vino (chiamato Viertel in tedesco), in un clima di vera e propria festa. Ogni fine settimana si organizza almeno un festival del vino e le cantine si aprono alla visita dei turisti e alla degustazione dei vini locali. Particolarmente interessanti sono i ristoranti stagionali, che aprono solo durante l’estate presso i coltivatori locali e propongono fra l’altro il Neuen Süssen, un rosso particolarmente dolce. A tavola si possono consumare la tradizionale Bibliskäs, una crema di formaggio, che accompagna patate fritte e insalata di carne di manzo; il Flammkuchen, chiamato anche “tarte flambée”, una focaccia coperta di crema di formaggio fresco, cipolle e pancetta; e infine, lo specialissimo sanguinaccio locale.


3 commenti su “Vini e specialità della Foresta Nera”
  1. […] Le località circostanti Baden Baden sono altrettanto interessanti: la Foresta Nera è uno spettacolo per gli occhi e per l’anima, sia d’estate sia d’inverno e la cucina tipica locale (vini compresi) è una sorpresa perfino per i palati più scettici, ne abbiamo parlato in questo post. […]

  2. ERIKA ha detto:

    ANDATE A GUSTARE IL MIO VINO …
    ”MALVASIA DI BOSA”
    … VAI VEDI ANCHE LA :

    CHIESA …MADONNINA DI ZIRRA
    …………………………
    SAREBBE LA CHIESA DELLA MADONA CHE …
    NELL’ ANNO 1994 LA STATUA AVEVA LAGRIMATO,
    LA SUA LAGRIMAZIONE SI RIPETE OGNI ANNO

    LA PADRONA DELLA MADONNINA DI ZIRRA ”VITTORIA”
    EDIFICAVA A SUE SPESE UNA CHIESA PER LA SUA MADONNINA DI ZIRRA..
    SPERANDO DI AVERVI FATTO COSA GRADITA, VI SALUTO TUTTI,
    BUONANOTTE… BENITO

  3. BENITO ha detto:

    quanto buon vino che c’è…
    nella ”FORESTA NERA”


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009