Quel grasso sul prosciutto crudo …

Di , scritto il 26 Ottobre 2007

Prosciutto crudo 

Il prosciutto crudo è una delle glorie del nostro paese e senz’altro il più pregiato dei salumi. È prodotto con le coscie o con le spalle dei suini, sottoposte a salagione e a lunga stagionatura.
Il prosciutto crudo contiene moltissime proteine (fino al 28%) ed è discretamente digeribile. L’unica controindicazione è data dall’elevato tenore di sodio, a cui devono stare attenti ipertesi, chi soffre di ritenzione idrica e di problemi circolatori.
In Italia ci sono moltissimi tipi di prosciutto crudo, dai sapori abbastanza diversi tra loro e ognuno può scegliere se vuole un prosciutto più o meno dolce, un San Daniele o un Parma e chi più ne ha più ne metta.

La tendenza generale è a chiedere al salumiere un prosciutto magro. Forse qualcuno lo vorrebbe totalmente privo di grasso, ma in questo si sbaglia. Il grasso del prosciutto non va demonizzato, perché è quello che innanzi tutto lo rende più gustoso e poi lo conserva meglio, permettendo di fare a meno di molto sale e conservanti. Forse meglio scartare un pochino di grasso nel piatto e mangiare un piatto più salutare, che dite?


1 commento su “Quel grasso sul prosciutto crudo …”
  1. […] è una prelibatezza tipicamente italiana di cui andiamo fierissimi. Come dicevamo tempo fa, il grasso sul prosciutto crudo non deve essere demonizzato, perché è garanzia di gusto e genuinità. Detto questo, vi diamo tre […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009