Perché usare coltelli in ceramica?

Di , scritto il 28 Novembre 2008

ColtelliA La prova del cuoco vedo spesso Anna Moroni utilizzare coltelli con lama in ceramica. Incuriosita da questo fatto, mi sono informata sui loro vantaggi e ho scoperto che sono numerosi:
· La lama in ceramica essendo di materiale inerte, non provoca reazioni chimiche e non assorbe l’odore e il sapore dei cibi: quindi non influisce sull’aroma degli alimenti che si vanno a tagliare.
· Non arrugginiscono (abbastanza ovvio!).
· Si lavano facilmente, basta passarli sotto l’acqua o in lavastoviglie.
· Non si macchiano come avviene invece a lungo andare con l’acciaio.
· Sono leggeri e maneggevoli. Una leggera pressione è sufficiente per fare scivolare con facilità la lama attraverso verdura, frutta, carne, pesce.
· Mantengono inalterata per anni l’affilatura, circa dieci volte più a lungo delle lame metalliche.

Con tutto il rispetto per i coltelli in acciaio, che ci hanno servito fedelmente per centinaia di anni, forse ogni cuoca che si rispetta dovrebbe provare anche qualche coltello in ceramica. Un bel regalo di Natale (anche per voi stesse!).


12 commenti su “Perché usare coltelli in ceramica?”
  1. Rocco Siffredi ha detto:

    @ Diamante puoi provare da tua sorella, a furia di ingoiare salsicce intere adesso sarà piena di coltelli in ceramica.

  2. Diamante ha detto:

    Dove posso trovare a Roma coltelli in ceramica colorati (5 unità di varia grandezza ed uso e di vari colori) e set bistecca (6 unità stesso taglio e di vari colori) ?
    Grazie!

  3. Diamante ha detto:

    Dove posso trovare a Roma coltelli in ceramica colorati (5 unità di varia grandezza ed uso e di vari colori) e set bistecca (6 unità stesso taglio e di vari colori).
    Grazie!

  4. Andrea ha detto:

    ANCHE PENTOLE E PADELLE IN CERAMICA SONO INTERESSANTI.

    Le pentole e padelle in CERAMICA ANTIADERENTE G&B Linea Green sono i migliori strumenti di cottura che si possono oggi produrre. Le polveri di biossido di zirconio CERALON+ usate per il rivestimento delle nostre pentole e padelle sono prodotte da ILAG – SVIZZERA, LEADER IN EUROPA. Le sue eccezionali prestazioni, unite alla praticità d’uso, fanno di G&B Linea Green lo strumento dei professionisti e dei gourmet, ed ecco qui le ragioni:
    I. ANTIADERENTI
    II. 3 STRATI DI CERAMICA
    III. DOPPIO FONDO IN ACCIAIO INOX DEL TIPO AISI 430
    IV. FONDO AD INDUZIONE
    V. SPESSORE DEL BORDO 4/5 MM
    VI. NON LIBERANO LE SOSTANZE TOSSICHE PFOA PTFE
    VII. CHIMICAMENTE NEUTRE
    VIII. PER TUTTI I PIANI DI COTTURA
    IX. RESISTENTE AI GRAFFI E ALLE ABRASIONI
    X. RISPARMIO D’ENERGIA
    XI. COTTURA VELOCE ED OMOGENEA
    XII. ALUMINIO CONIATO
    XIII. LINEA PARIS – PADELLE PROFESSIONALI

    ANTIADERENTE

    Il rivestimento interno è una base di ceramica (nano ceramica), o, meglio, di particelle di silicio, debitamente amalgamate e spruzzate ad alta pressione e ad alte temperature sulle superfici interne e trattate termicamente, fino ad ottenere un buon spessore di robusta CERAMICA ANTIADERENTE.

    COTTURE VELOCI, OMOGENEE

    La CERAMICA ANTIADERENTE è un buon conduttore di calore. Unita al FORTE SPESSORE del corpo in ALLUMINIO ben 5 mm (contro i convenzionali 2/3 mm), la diffusione del calore si propaga veloce ed omogenea, dal fondo alle pareti della pentola, e le vivande subiscono una cottura regolare e rapida per tutta la superficie a contatto, risparmiando anche gas, o energia.

    INDUZIONE

    Ancora di più, gli effetti positivi sulla cottura dell’alluminio e della ceramica sono esaltati dal riscaldamento del fondo ad induzione. Un doppio fondo in Acciaio Inox, del tipo AISI 430, è saldato al fondo della pentola. Questo acciaio è ferritico, quindi è idoneo per creare il campo magnetico dell’induzione. Il riscaldamento per induzione è oggi il sistema più veloce ed economico in assoluto, oltre che sicuro.

    ALLUMINIO CONIATO

    Le pentole e padelle G&B Linea Green sono fatte in alluminio coniato. La coniatura è uno dei cicli della produzione delle pentole stampate, più complicato dal punto di vista tecnologico. Per la produzione delle pentole nel metodo di coniatura si usa una pressa enorme fino a 4 – 5000 mila tonnellate la quale crea in una operazione sola il fondo ispessito e riduce lo spessore dei bordi. Grazie allo spessore ottimale del fondo e dei bordi, i cibi si riscaldano in modo uniforme e garantiscono una migliore cottura degli alimenti ed un risparmio energetico. Le pentole in alluminio coniato uniscono in se stesse tutti i vantaggi delle pentole in alluminio pressofuso e delle pentole in alluminio stampato.

    IGIENE ASSOLUTA E NON SOLO PER LA PULIZIA

    Rispetto al PTFE e al PFOA , la CERAMICA ANTIADERENTE NON LIBERA SOSTANZE TOSSICHE a temperature superiori ai 250°, essendo un materiale assolutamente inerte (ricordiamo che il vetro è fatto di silicio).

    RESISTENZA AI GRAFFI E ALLE ABRASIONI

    Mai più padelle e pentole “spellate” dal rivestimento antiaderente tradizionale: La CERAMICA ANTIADERENTE è più resistente ai graffi e alle abrasioni del rivestimento antiaderentetradizionale.
    DURATA ILLIMITATA NEL TEMPO

    La tecnica di creazione dello spessore di CERAMICA ANTIADERENTE avviene per sinterizzazione, cioè le particelle silicee si fondono fra di loro mantenendo elasticità e flessibilità. NO ALLE SBECCATURE E SCROSTATURE causa urti, basta operare un accorto uso normale del prodotto, e il rivestimento ceramico delle vostre pentole avrà una durata illimitata nel tempo. I 5 mm di spessore del corpo in alluminio (contro i convenzionali 2/3 mm) costituiscono una tenace armatura meccanica ad ulteriore salvaguardia dello strato ceramico contro gli urti e le cadute accidentali.

    COPERCHI IN VETRO TEMPERATO

    Il vetro permette il controllo dell’avanzamento della cottura con un semplice sguardo. Il bordo del coperchio, in acciaio inossidabile, oltre a rinforzare e proteggere il coperchio dagli urti, fà da “gocciolatoio”, restituendo l’umidità alle vivande in cottura. Il foro di sfiato mantiene la giusta pressione interna.

    SUGGERIMENTI D’USO

    Prima dell’uso:
    – rimuovere tutti gli adesivi o le etichette.
    – risciacquare la nuova padella/pentola con acqua e detersivo neutro.
    Suggerimenti:
    1. Non lasciare mai una padella vuota su una piastra di cottura calda. La padella si può irrimediabilmente danneggiare e anche il piano di cottura può subire dei danni.
    2. Adattare il calore alla pietanza che si sta preparando. In una padella con rivestimento in ceramica le pietanze si cuociono rapidamente e solo raramente occorre utilizzare il calore massimo.
    3. Quando le pietanze iniziano a cuocere o assumono una colorazione marrone, ridurre subito il calore. In questo modo i prodotti durano più a lungo.
    4. Cuocere con la fiamma di gas bassa.
    5. Non versare mai acqua fredda nella pentola calda.
    6. Il miglior risultato di cottura si ottiene se prima dell’utilizzo si aggiunge un po’ d’acqua, burro oppure olio.
    7. Eliminare i residui bruciacchiati delle pietanze con una spazzola e acqua calda.
    8. Lavare il prodotto in una soluzione delicata di detersivo per i piatti (l’interno non deve essere lavato con detersivi abrasivi).
    9. Non lavare con le spugne d’acciaio.
    10. Usare utensili da cucina appropriati, tipo in legno o in plastica.
    11. Lavare la padella sempre subito dopo averla utilizzata (dopo che si è raffreddata!), sia se la si lava a mano che in lavastoviglie.

  5. andrea ha detto:

    I Coltelli in ceramica G&B sono una linea di coltelli personalizzati con le punte arrotondate. Grazie alla qualità di taglio eccezionale, sono destinati a diventare l’oggetto di cui non potrete più fare a meno in cucina. Le lame sono prodotte con ceramiche speciali di altissima qualità a base di zirconio. Le polveri, inserite in appositi stampi, vengono sottoposte ad un processo di pressatura isostatica. Dopo lo stampaggio a freddo, la lama viene sinterizzata ad una temperatura di oltre 1000 gradi (coltelli con la lama bianca) e 1500° (coltelli con la lama nera). Il risultato è un materiale la cui durezza si avvicina a quella del diamante. Nella scala di durezza Mosh, che va da 1 a 10 lo zirconio è al secondo posto subito dopo il diamante.

    DIAMANTE 10
    ZIRCONIO 8-9
    RUBINO E ZAFFIRO 8
    TOPAZIO 6
    ACCIAIO 5-6

    DATI TECNICI DELLA LAMA IN CERAMICA

    MATERIALE (ZrO2) ZIRCONE > 94,8 %
    DUREZZA (HV) 1348
    DENSITA’ (g/cm3) 6.012
    RESISTENZA ALLA FLESSIONE 11.50 KGS

    LAMA NERA

    Questa nuova linea si differenzia dalla linea classica (coltelli con la lama bianca) perché si ottiene non soltanto dalla pressatura isostatica (HIP – Hot Isostatic Pressing), ma attraverso la sinterizzazione sottoponendo la lama successivamente ad un’ulteriore trattamento di pressatura isostatica a caldo 20000t/m2 e sinterizzata ad una temperatura di 1500°C . Il risultato è una lama più dura, e meno soggetta a rottura e più duratura nel taglio.

    UTILIZO
    Ideale per frutta e verdure, pesce, carne e formaggi.

    CARATTERISTICHE E PREGI
    I coltelli in ceramica hanno la capacità di non provocare reazioni chimiche con gli elementi quindi (chimicamente neutro):
    Non assorbono l’odore e il sapore dai cibi.
    Non trasmettono l’odore al cibo.
    Grazie al potere antiossidante non fanno “scurire” le verdure tagliate.
    Non arrugginiscono.
    Non si macchiano come avviene invece a lungo andare con l’acciaio.
    Sono leggeri e maneggevoli.
    Mantengono inalterata per anni l’affilatura, circa 10 volte più a lungo delle lame metalliche.
    Non perdono il filo a contatto con l’acqua calda.

    DIFETTI
    DURO MA FRAGILE! Se cadono, possono rompersi. Nel caso di rottura della punta o estrema usura del tagliente del coltello in ceramica, è comunque possibile sottoporlo ad affilatura o riparazione.
    lavaggio. Lavare sotto l’acqua tiepida e asciugare. Non lavare in lavastoviglie.

    CONSIGLI
    1. Utilizzarli su taglieri di legno o nylon!
    2. Lavare sotto l’acqua tiepida e asciugare. Assolutamente non lavare sotto l’acqua molto calda!
    3. Non lavare in lavastoviglie. La forte pressione dell’acqua potrebbe spostare i coltelli facilmente, rovinando la lama!
    4. Non lavare con detergenti abrasivi!
    5. Non utilizzare i coltelli in ceramica come leva!
    6. Non riporre insieme con prodotti che possono scheggiare la lama!
    7. Non usare i coltelli in ceramica per raschiare o grattugiare cibi!
    8. Non utilizzare per tagliare cibi surgelati, ossa o diliscare il pesce!
    9. Non sottoporre i coltelli in ceramica a torsione e non farli cadere!
    10. Se sulla lama (ceramica bianca) col tempo si dovessero formare delle macchie, pulire con IL SUCCO DI LIMONE.
    11. I coltelli con il manico in ebano non devono ASSOLUTAMENTE essere lavati in lavastoviglie e non devono essere lasciati in ammollo!!

  6. andrea ha detto:

    ecco, hai raggione per affilare i coltelli in ceramica ci vuole affilatrice in diamante…per altri info puoi visitare il sito http://www.gbbioimport.it/ e contattarmi
    Andrea

  7. Berto 94 ha detto:

    Ciao jacopo.. per affilare i coltelli in ceramica devi comprare un coltello per affilare (FUSIL) con polvere di diamante.. lo puoi chiedere direttamente al rivenditore di coltelli in ceramica

  8. Jacopo ha detto:

    Ma come si fa ad affilare i coltell in ceramica??
    Cioè dopo qualche anno l’affilatura se ne va… Mia nonna ha dei coltelli d’acciaio vecchi di 30 anni… Ogni tanto si affilano e funzionano alla grande.
    …Ma un coltello in ceramica come si affila? 🙂

  9. namor ha detto:

    Non è il coltello che ossida la frutta, è l’ossigeno dell’aria. Se la sbucci sott’acqua vedrai che non si ossida 🙂

  10. fluidoblu ha detto:

    hanno un taglio fantastico come rasoi , non è vero invece , come si lagge da qualche parte , che non ossidano frutta e verdura ho appena finito di sbucciare una mela cotogna con il coltello in ceramica ed è diventata scura immediatamente

  11. elena ha detto:

    ottimi i coltelli in ceramica… ma caretti e se cadono per terra…..beh lascio immaginare 🙂

  12. […] appena la carne sarà di un delizioso colore ambrato, uscite la teglia dal forno. Aiutandovi con un coltello in ceramica, affettate la carne e servite. Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli Ricetta […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009