Archivio articoli di Nicoletta A.
  • Ricetta: Pasta al cavolfiore

    Questa ricetta è gustosissima, l’unico eventuale problema consiste nell’odore creato dalla bollitura del cavolfiore, che si può limitare dimezzando il tempo di cottura con l’utilizzo di una pentola a pressione. Ma vedrete che bontà! Fare cuocere 1 piccolo cavolfiore sfogliato fiore a fiore in acqua salata. Dopo 5-10 minuti unire 400 grammi di pasta (anche integrale)…

    Di , scritto il 21 Novembre 2007
  • I fagioli: tutt’altro che un cibo povero

    Il consumo dei fagioli negli ultimi anni si è molto ridotto. Purtroppo, bisogna dire! Infatti, come hanno scoperto alcune università americane, le popolazioni che ne fanno uso abbondante sono più sane di quelle che li evitano. In Brasile, per esempio, dove la “fagiolata” è un piatto quotidiano, raramente le donne soffrono di anemia da carenza di ferro,…

    Di , scritto il 20 Novembre 2007
  • Ricetta: Ossibuchi di tacchino in gremolata

    Questa, anche detta ‘ossibuchi in gremolada’ oppure ‘ossibuchi cremolati’, è una tipica ricetta lombarda, di cui vi fornisco due varianti, entrambe validissime. Poi scegliete voi quella che vi ispira di più… Ricetta1: Passare nella farina gli 4 ossibuchi di tacchino e rosolarli in un po’ di burro. Coprire con brodo e vino bianco e lasciare…

    Di , scritto il 20 Novembre 2007
  • Ricetta: Tortellini in brodo alla bolognese

    Per chi ha voglia di cimentarsi di qualcosa di più impegnativo del solito, questa è una ricetta datami da una signora bolognese, altro che i tortellini che troviamo nel banco-frigo del supermercato… Per il ripieno, mescolare 3 etti di lombo o di braciola un po’ rosolati, un po’ di bianco di pollo, 1 fettina di…

    Di , scritto il 18 Novembre 2007
  • L’uva in cucina

    Oltre che per la produzione del vino, l’uva nelle varietà dette “da tavola” è importante per la nutrizione umana, soprattutto grazie alla presenza di zuccheri solubili in percentuali elevate (attorno al 18%) che la rendono un alimento molto energetico. L’uva contiene una buona quantità di vitamina A (ma poca vitamina C), quantità minime di proteine…

    Di , scritto il 16 Novembre 2007
  • Ricetta: Risotto ai finocchi

    Ho recuperato i preziosissimi appunti con la ricetta con cui lo chef Paolo Zoppolatti aveva vinto un concorso de “La Prova del Cuoco” qualche anno fa. Se la provate sarete sorpresi dal risultato strabiliante di un procedimento così semplice. A differenza di tutti gli altri risotti, la cipolla non viene fatta rosolare prima di cuocere il riso, ma…

    Di , scritto il 16 Novembre 2007
  • Proprietà nutrizionali e usi dei fichi d’India

    Il fico d’India è una delizia purtroppo spesso ingiustamente dimenticata: questo frutto oblungo coperto di spine ha una polpa dolce e succosa, ricca di semi. Molto dissetante, possiede un notevole valore nutrizionale, ricco com’è di minerali, soprattutto calcio, potassio e fosforo, oltre che di vitamina C e vitamina A. I semi contenuti nella polpa hanno anche…

    Di , scritto il 15 Novembre 2007
    Altro in: Consigli, Frutta, Salute
  • La carne: consigli vari

    La carne non piace a tutti, ma è un alimento sicuramente importante per il suo alto valore proteico. Vorrei dare alcuni consigli sull’acquisto. Vi è mai capitato che la fettina o l’arrosto che avete scelto si “sciolgano” nella padella anneghi nella sua acqua e si ritiri per gran parte del suo peso? Questo significa che…

    Di , scritto il 15 Novembre 2007
  • Ricetta: Caramelle di bresaola

    Con queste caramelle potete preparare un antipasto molto, molto appetitoso. Il sapore dolce della mostarda si sposa perfettamente con quello del formaggio, come sanno i veri buongustai. Attenzione che le fette di bresaola siano rotonde, perfettamente affettate, senza tagli interni perché rischiereste di vedere fuoriuscire il composto. Unire in una ciotola 60 grammi di formaggio morbido…

    Di , scritto il 15 Novembre 2007
  • Ricetta: Carote Vichy

    Questo è un contorno dei più classici che esistano, ma sempre apprezzato. L’unica cosa che raccomando è di tenere conto della quantità di zuccheri totali (quelli della carota e quelli aggiunti). Caso mai abbinate le carote a un buon secondo e fate a meno del dessert! Pulire 1 kilogrammo di carote novelle piccole (oppure di…

    Di , scritto il 14 Novembre 2007

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009