Ricetta: Crostata morbida ai lamponi

Di , scritto il 24 Maggio 2021
Crostata morbida ai lamponi

La crostata morbida ai lamponi è semplicissima e molto veloce da preparare. Ottima da gustare a colazione o in qualsiasi momento della giornata. Un impasto morbido che si prepara in pochi minuti, subito in teglia e da cospargere con marmellata del gusto preferito o frutta fresca. Serve solo una ciotola per preparare l’impasto e nessun mattarello: si stende direttamente con le mani!

Preriscaldare il forno a 170 °C. Per preparare l’impasto mettere in una ciotola 200 grammi di farina 00 setacciata con 2 uova medie, 80 grammi di burro morbido a piccoli pezzi, 80 grammi di zucchero, 1 cucchiaino di lievito per dolci e 1 bustina di vanillina. Se preferite è possibile sostituire il burro con 80 millilitri di olio d’oliva e la bustina di vanillina con la scorza grattugiata di 1/2 limone non trattato.

Mescolare per bene con una forchetta e dopo con le mani fino a ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Questo composto è più morbido di una classica pasta frolla e non necessita di un riposo in frigorifero. Foderare con carta da forno una tortiera di 24 centimetri di diametro e stendere l’impasto con le mani. Spalmare abbondante marmellata e coprire successivamente la tortiera con un foglio di carta stagnola.

Fare cuocere la crostata morbida ai lamponi nel forno caldo per 30-35 minuti; dopo i primi 15 minuti rimuovere la carta stagnola e continuare la cottura. In questo modo resterà morbidissima e la marmellata in superficie non si asciugherà. Una volta cotta togliere la crostata dal forno, farla raffreddare e decorare la superficie con lamponi freschi. Si può conservare per 2-3 giorni in un contenitore senza che perda morbidezza.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009