Ricetta: Bocconcini di pollo con verdure

Di , scritto il 06 Aprile 2021
Bocconcini di pollo con verdure

La ricetta di oggi consiste in golosi bocconcini di pollo con verdure rosolati in padella, un piatto leggero e sfizioso, che rende il petto di pollo ancora più invitante. Rientra tra le ricette light e leggere adatte quindi a chi segue una dieta o un’alimentazione controllata. Bisogna porre attenzione semplicemente alla dose di olio perché è quello che fa la differenza. Il segreto? La marinatura dei bocconcini di pollo insieme alle verdure per renderlo morbido e gustoso.

Pulire 600 grammi di petto di pollo, eliminare i nervetti, la parte grassa e tagliare a bocconcini. Lavare 2 carote e 2 zucchine: grattugiarle finemente con una grattugia dai fori larghi. Passare nella farina bianca i bocconcini di pollo, metterli in una terrina e aggiungere 3 cucchiai di olio extra vergine. In seguito, unire anche le verdure e amalgamare il tutto. Chiudere con la pellicola trasparente e lasciare marinare per circa due ore a temperatura ambiente.

Trascorso il tempo scaldare una padella antiaderente o un wok e mettere il pollo con verdure all’interno con il suo olio. Fare rosolare per qualche minuto, mescolando ogni tanto. Sfumare con 100 millilitri di vino bianco e abbassare la fiamma, aggiustare di sale e pepe. Proseguire la cottura per circa 10 minuti a fuoco moderato mescolando di tanto in tanto.

Una volta pronto, impiattare i bocconcini di pollo alle verdure decorandoli con un filo di aceto balsamico. Potete accompagnare il tutto con delle patate rosolate in padella o un’insalata di patate. Chi è a dieta dovrà accontentarsi di un’insalata mista!

I bocconcini di pollo si prestano per numerose ricette, scopritele qui.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009