Come fare i cremini fritti all’ascolana

Di , scritto il 07 Gennaio 2019

Non sono soltanto le olive ascolane a rendere famose le Marche nel mondo per la loro prelibatezza. Un’altra specialità assolutamente da provare sono i cremini fritti, dei bocconcini squadrati di crema impanati due volte e fritti in olio profondo. Possono essere proposti come antipasto, come secondo piatto o a fine pasto (invece del dolce). Ecco come prepararli secondo tutti i crismi:

In una casseruola mettere 500 millilitri di latte, portarlo ebollizione e poi toglierlo dal fornello. Intanto sbattere in una ciotola 4 tuorli con 5 cucchiai di zucchero, aggiungere 4 cucchiai di farina e 4 cucchiai di maizena, sempre rimestando con forza fino a ottenere un composto ben omogeneo. Versarlo nella casseruola del latte e rimetterla sul fornello insieme alla scorza di 1/2 limone tagliata a grossi pezzi; servirsi di una frusta per mescolare la crema evitando la formazione di grumi. Quando la crema è cotta, rimuovere le scorza di limone, stendere la crema su una teglia rettangolare precedentemente foderata con carta forno e infarinata. Quando è fredda tagliarla a cubetti con un coltello. Passare i cubetti in una vaschetta di farina, poi in 2 uova sbattute e poi in un piatto di pangrattato, poi di nuovo nell’uovo e nel pangrattato. Friggere i cremini in abbondante olio caldo fino a quando non risultano dorati e metterli a scolare su carta assorbente.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009