Il grano saraceno: alte qualità nutrizionali

Di , scritto il 27 Novembre 2007

farinasaracenoIl grano saraceno, a dispetto del nome che porta, non è un cereale, anche se viene usato come tale poiché è possibile macinarlo e usarlo per produrre pasta, gallette, biscotti ecc. Si distingue per l’elevato valore biologico delle sue proteine, che contengono gli otto amminoacidi essenziali in proporzione ottimale, mentre i cereali “veri”contengono poca lisina. Inoltre, il grano saraceno è una buona fonte di fibre e di minerali, soprattutto manganese, magnesio e calcio, ma anche fosforo, potassio, zinco, selenio, rame e ferro. Tra le vitamine, le più rappresentate sono la sono vitamina A e le vitamine B1, B2, B3, B5 e B6. Pur essendo molto energetico, ha un indice di sazietà elevato e un basso indice glicemico caratteristica comune a tutti i cereali integrali. Infine, essendo privo di glutine, è adatto per i soggetti celiaci.

Il grano saraceno è difficile da trovare nei supermercati o nei negozi comuni, mentre invece è sempre presente nei negozi di cibo biologico. L’unico prodotto che lo contiene e che si trova facilmente nei supermercati (almeno del nord Italia) sono i pizzoccheri, un gustosissimo piatto tipico della Valtellina, che però contengono tra gli ingredienti anche farina di frumento.

Io, che inizialmente non ne apprezzavo molto il sapore, ora lo mangio regolarmente con piacere. In chicchi, cotto come un risotto, oppure trafilato in pasta,  e poi condito con broccoli o porri e tanto formaggio. Mi piacerebbe provare altre ricette, magari anche di torte o biscotte. Se qualcuno di voi ne ha sotto mano, mi scriva!


7 commenti su “Il grano saraceno: alte qualità nutrizionali”
  1. […] per il loro prezioso apporto di zinco (nonché di molte altre sostanze nutritive), vi sono il grano saraceno e la quinoa (entrambi sono pseudocereali adatti anche ai celiaci e agli intolleranti al glutine), […]

  2. […] Oggi un gradito dolce un po’ diverso dal solito, il cui ingrediente principale sarà il grano saraceno. Purtroppo per la ricetta è anche necessario aggiungere un po’ di farina di frumento, perciò non si tratterà di una torta senza glutine, ma comunque sarà molto delicata e gradevole – specialmente se la servirete con una marmellata dal retrogusto acidulo come quella di lamponi. Per rammentarvi le preziose qualità nutrizionali del grano saraceno vi rimandiamo a questa nostra pagina. […]

  3. […] La polenta taragna è un piatto tipica della Valtellina e di altre valli bresciane e bergamasche. Si chiama così per via del tarel, il tradizionale e lungo bastone utilizzato per mescolare la palenta nel paiolo di rame. La taragna si prepara con una farina di grano saraceno, che le conferisce un tipico colore grigiastro. Il grano saraceno è un prezioso seme dalle alte qualità nutrizionali di cui abbiamo già parlato in questo post. […]

  4. […] orientarsi su prodotti alternativi, a base di cereali che non contengono glutine, come riso, mais, grano saraceno, miglio, quinoa, amaranto e […]

  5. […] giorno fa vi parlavo delle virtù del grano saraceno e in quell’occasione ho citato anche i pizzoccheri, una pasta simile a tagliatelle larghe e […]

  6. nicoletta ha detto:

    Fantastica ricetta: senza farina di frumento! Grazie, Anna!

  7. Anna ha detto:

    Torta di Grano Saraceno

    Ingredienti
    # 250 g farina di grano saraceno
    # 250 g zucchero
    # 250 g mandorle spellate
    # 6 uova
    # 250 g burro
    # 1 bustina di vanillina
    # 1 vasetto di marmellata di mirtillo rosso
    # zucchero a velo per la copertura

    Lavorare il burro con metà dello zucchero, incorporare i tuorli d’uovo, la farina e le mandorle tritate finemente e la vanillina.
    Montare a neve fermissima gli albumi, quindi aggiungere poco per volta lo zucchero rimanente, quindi incorporare gli albumi montati all’impasto di uova.
    Imburrare ed infarinare una tortiera, versarvi il composto e cuocere a 180° per circa un’ora.
    Far raffreddare la torta, sformarla tagliarla a metà e farcirla con la marmellata di mirtillo, ricomporre il dolce e spolverarlo di zucchero a velo.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009