Farine senza glutine per celiaci: alcune ricette

Di , scritto il 19 Luglio 2021

Ci sono tanti modi per usare le farine senza glutine in cucina. Potenzialmente possono essere utilizzate esattamente come la farina tradizionale. La scelta tra una farina per celiaci piuttosto che un’altra si basa più che altro su una questione di gusti personali. Ecco che c’è chi preferisce quella di mais piuttosto che di riso, di soia invece che di miglio etc.

Chi deve usare le farine senza glutine?

Le farine senza glutine devono sostituire totalmente quella tradizionale di grano (e non solo) nella dieta di una persona celiaca.

L’unico modo infatti per gestire questa malattia e star bene è eliminare in modo totale il glutine dalla dieta. Purtroppo è più facile a dirsi che a farsi perché il glutine è presente in una grande quantità di alimenti, anche quelli più impensabili.

Oggi comunque viene prestata un’attenzione maggiore a chi deve seguire una dieta gluten free e vengono infatti realizzati appositi prodotti a base di farine senza glutine.

L’errore generale è quello di pensare che sia solo il grano a contenere il glutine. Questa proteina è presente per esempio anche nel farro, nel kamut, nell’orzo, nel segale, nel farro spelta etc. Perciò nemmeno queste farine possono essere consumate da chi soffre di celiachia.

Quali farine sono senza glutine e per quali ricette si possono usare

Oggi in commercio, anche nel semplice supermercato, è possibile trovare tante differenti farine senza glutine. Alcune confezioni le mescolano anche così da offrire la soluzione migliore in base alle esigenze e i gusti delle persone.

  • Farina di riso: prodotta dal riso bianco senza la crusca esterna. Non ha glutine e ha pochi grassi. Ideale per creare biscotti, gnocchi e in generale pasta facile da digerire.
  • Farina di grano saraceno: diverso dal grano, è gluten free e perfetto per creare focacce, pizze e pane.
  • Farina di mais: la farina di mais è particolarmente apprezzata per la realizzazione di una delle ricette più famose di sempre, la polenta. Però può essere usata in verità anche per torte e biscotti e, se mescolata con altre farine senza glutine, ecco che è adatta anche alla preparazione del pane.
  • Farina di castagne: si può usare per preparare il castagnaccio e la pasta frolla da usare per la creazione di crostate e biscotti.
  • Farina di soia: di solito viene miscelata con altre farine e ha lo scopo di rendere l’impasto di pane e pizza molto più soffice e umido.
  • Farina di quinoa: ideale per chi ha problemi di digestione. Va bene per la preparazione di prodotti da forno.
  • Farina di sorgo: senza dubbio meno famosa di quelle appena viste, però la farina di sorgo oltre a essere ricca di fibre e aiutare a controllare la quantità dello zucchero nel sangue, è ideale per la preparazione di diversi tipi di ricette come per esempio i pancakes e le focacce.
  • Farina di avena: la farina di avena si può utilizzare per preparare tanti piatti diversi ed è perfetta per chi vuole mantenere i livelli di colesterolo nella norma.
  • Farina di fagioli: si, esiste anche lei. E’ adatta per fare crepes, pasta e pane.
  • Farina di frutta secca: può essere a base di mandorle, di noci e nocciole ad esempio. Adatte per sostituire il pangrattato per realizzare le panature.

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009