La melagrana: un frutto da riscoprire

Di , scritto il 22 Ottobre 2007

Nelle farmacie ultimamente sono comparsi prodotti a base di succo di melagrana concentrata. Infatti, recenti studi hanno messo in evidenza che nel frutto del melograno, coltivato da più di 5000 anni, si trovano sostanze vegetali antiossidanti molto benefiche per il nostro corpo, come i polifenoli (flavonoidi e tannini) e la vitamina C. Ma nella stagione giusta, non è necessario questo costoso ripiego farmaceutico: meglio consumare il frutto fresco, che ha proprietà astringenti e diuretiche, ed è un eccellente cardiotonico.
Il problema maggiore sta nel come consumarlo senza imbrattare tutta la cucina e i vestiti di un colore rosso vivo più bello a vedersi che a pulirsi. Allora facciamo come si fa nei paesi del Medio Oriente: qui, a ogni angolo vi sono dei bar dove si vendono le melagrane spremute, esattamente come se fossero un’arancia e un pompelmo. Geniale, no?


3 commenti su “La melagrana: un frutto da riscoprire”
  1. […] commestibili che rischiano di sparire perché poco richieste dal mercato, è il caso di nespole, melagrane, more, giuggiole, corbezzole, corniole, pere volpine, mele rosa, […]

  2. […] * arachidi * arance * avocado * datteri * fichi * lamponi * limoni * melagrana * noci * papaya * pesche * pompelmi * […]

  3. […] di questo straordinario frutto autunnale, purtroppo sempre meno presente sulle nostre tavole e ricco di proprietà, per preparare un secondo squisito, di sapore e aspetto “medievale”. Preventivate ben 2 […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009