Come fare gli gnocchi (di patate) senza glutine

Di , scritto il 11 Gennaio 2017

La preparazione degli gnocchi di patate senza glutine è molto semplice: in pratica si sostituisce la farina di frumento con quella di riso – nelle dosi opportune.

Rispetto agli gnocchi tradizionali, in cui con la farina si può andare abbastanza a occhio, in questo caso è importante non esagerare con la polvere di riso, che farebbe indurire troppo l’impasto, soprattutto dopo la cottura. Per un’ottima riuscita della ricetta è importante che le patate non contengano troppa acqua, perciò sono preferibili le “patate vecchie”, da cuocere rigorosamente con la buccia e tolte dall’acqua immediatamente dopo la fine della cottura. Una volta approntati gli gnocchi potete condirli con uno dei numerosi sughi per gli gnocchi presenti nel nostro database. Oppure disporli ancora crudi su un vassoietto cosparso di farina di riso e congelarli.

In abbondante acqua leggermente salata lessare 1 chilogrammo di patate, poi spellarle e passarle ancora calde con l’apposito schiacciapatate o in un passaverdure tradizionale. Disporre il tutto su una spianatoia, lasciare raffreddare, poi aggiungere 3 uova intere leggermente sbattute, sale, un pizzico di noce moscata appena grattugiata. Impastare bene il composto con 400 grammi di farina di riso, poi tagliare l’impasto a pezzetti. Lavorare ogni pezzo formando dei cilindretti lunghi e stretti, tagliarli a bocconcini e passarli sui rebbi di una forchetta incavandoli con il pollice sul lato opposto. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua bollente salata scolandoli con una schiumarola non appena salgono a galla. Condire a piacere e servire.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009