Ricetta: Patate sautées

Di , scritto il 04 Marzo 2014

patate sautees“Patate saltate”, si direbbe in italiano, ma tutti sanno che la lingua ufficiale degli chef è il francese. Ne esistono diverse versioni: la nostra prevede la cottura in olio, ma si può usare anche il burro spumeggiante, senza l’infarinatura. Il segreto per una buona resa è creare delle fettine ovali, da patate non troppo grandi, dello spessore di circa 5 millimetri, in modo che anche l’interno – e non soltanto la crosta – risulti cotto e croccante.

Sbucciare 500 grammi di patate novelle a pasta bianca, affettarle e lasciarle per un’ora in una ciotola piena di acqua fredda. Poi sgocciolarle e asciugarle bene con un canovaccio o carta da cucina, poi passarle in 2 cucchiai di farina bianca. Scaldare in una larga padella abbondante olio per friggere: quando è caldo, versarvi le patate e farle cuocere a fuoco piuttosto alto (devono dorare, ma non rosolare troppo). Scolarle con una paletta, disporle su un piatto di portata caldo, condirle con sale e servirle subito.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009