Ricetta: Zuppa di castagne e patate

Di , scritto il 15 Gennaio 2018

Forse il titolo di questa ricetta potrà suscitare in qualcuno dei dubbi sulla bontà della minestra preparata con tale combinazione di ingredienti. In realtà, le castagne al naturale hanno un sapore neutro, che può fare da base sia ai piatti dolci che a quelli salati. Nelle indicazioni sottostanti, data la stagione, fornite la dose per le castagne secche (in alcune regioni chiamate castagne bianche, ovvero, senza buccia). Se invece partite dalle castagne fresche procuratevi circa 450 grammi di castagne e fatele bollire per 20 minuti dopo averle incise su un lato, poi scolatele, lasciatele raffreddare ed eliminate completamente la buccia e le pellicine. Poi procedete come sotto.

In una padella scaldare 20 grammi di burro e farvi saltare 1 grossa cipolla finemente affettata, fino a quando non è morbida. Aggiungere 1 grossa patata tagliata a dadini, 3 piccoli gambi di sedano, 300 grammi di castagne secche, 1 litro abbondante di brodo vegetale, sale, pepe. Portare a ebollizione, coprire e lasciare sobbollire fino a quando le castagne non iniziano a spappolarsi. Passare il tutto al passaverdura e raccoglierlo in una zuppiera. In un padellino sciogliere altri 20 grammi di burro, poi incorporarvi 15 grammi di farina di frumento setacciata e lasciare cuocere per 2 minuti. Aggiungere 1/2 cucchiaino da tè di zucchero, un pizzico di erbe secche miste (rosmarino, salvia, timo) e la purea già preparata. Lasciare scaldare a fuoco basso. Aggiungere 300 millilitri di latte e continuare a scaldare, ma senza portare a ebollizione. Aggiungere 1 cucchiaio di sherry secco, mescolare bene e servire con crostini di pane fatti saltare in poco olio con una spolverata di erbe aromatiche secche.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009