Consigli per risparmiare in cucina

Di , scritto il 19 Marzo 2008

supermercatoIn tempi di crisi economica, come quelli che stiamo attraversando, chi è informato e conosce qualche trucco è in grado di acquistare in modo intelligente risparmiando denaro senza rinunciare al gusto né alla salute. Ecco alcuni semplici consigli che faranno una bella differenza per il nostro portafoglio:

* Carne: Invece dei cosiddetti “tagli posteriori” (filetto, coscia ecc.) a cui solitamente si limita il nostro consumo di carne, aumentare il consumo dei “tagli anteriori” (il macellaio saprà consigliarvi), che costano in media un quarto rispetto agli altri e sono anche più saporiti. Qualche esempio? Ossobuco, muscolo, taglio reale. Anche le “terze scelte” o “quinto quarto” (musetto, coda, guance, zampe) e le frattaglie sono una valida alternativa alla classica fettina. A favore della bontà di queste carni, depone il fatto che in molti paesi del mondo sono proprio questi i tagli più pregiati e costosi in macelleria. Qualcuno dice, scherzando, che i macellai nostrani li hanno declassati in modo da mangiarseli loro!

* Verdura e frutta: Non solo per motivi per motivi finanziari, ma anche per ragioni ecologiche e sanitarie è importante rispettare la stagionalità. Questo significa: d’inverno no a fragole, melanzane e pomodori (cari e privi di gusto) e a cavoli, finocchi e arance. E viceversa d’estate. La verdura acquistata nella stagione giusta conterrà meno acqua e alla fine renderà molto di più di quella coltivata in serra. Inoltre è importante imparare a non sprecare nulla: per esempio, non buttare via le foglie più coriacee e scure delle insalate, si possono utilizzare per le minestre di verdura, come pure le foglie delle carote e dei rapanelli. Preferire poi frutta e verdura di pezzatura piccola, di solito meno costosa e pure più saporita.

* Pesce: preferire il pesce azzurro ai più costosi salmone, spada (tra l’altro un pesce in estinzione), orata e spigola. Per uno strano fenomeno del mercato, i pesci più costosi continuano a essere i più richiesti, anche se non sono i migliori né dal punto di vista del sapore, né delle loro proprietà nutritive. Forse, in tempi di crisi economica, il pesce azzurro è destinato a essere rivalutato e, grazie al cielo, ci farà anche vivere meglio.

* Ottime ed economiche proteine alternative a carne e pesce sono offerte da uova e legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli e soia).

Infine, imparare l’arte del riciclo degli avanzi, per esempio seguendo i consigli televisivi di Fabio Picchi oppure seguendo le ricette di siti come Gratis.it.


4 commenti su “Consigli per risparmiare in cucina”
  1. […] che vi presentiamo oggi è un piatto romanissimo, volendo un ottimo esempio di “cucina degli avanzi” che usa come ingrediente base il lesso con cui si è preparato il brodo. Naturalmente […]

  2. […] ci segue regolarmente avrà già letto un post con diversi consigli per risparmiare in cucina. Approfondendo il discorso sulla verdura, che diventa sempre più cara, non solo nei negozi, ma […]

  3. […] il gusto prelibato e il colore invitante. Ormai si trovano in ogni stagione dell’anno, ma come abbiamo già ribadito, ha infinitamente più senso acquistarle in primavera, la loro stagione […]

  4. […] Con la primavera e nel periodo pasquale le uova diventano protagoniste. Questa è una ricetta per un facile e nutriente antipasto che piacerà molto anche ai più piccoli. E poi, le uova sono anche risparmiose! […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009