PhenQ: integratore per la perdita di peso che agisce su vari fronti

Di , scritto il 19 Dicembre 2017

Quando si parla di PhenQ si parla di un integratore alimentare non costituito dalle foglie, dai semi, dalle radici o dagli estratti di una sola pianta (come il tè verde, tanto per intenderci), ma da un mix di vari supporti utili per chi desidera dimagrire – che si tratti di questioni di salute oppure semplicemente di un miglioramento estetico.

Quali sostanze compongono PhenQ?
L’integratore è una miscela dei seguenti sostanze naturali con preziose virtù:
* capsico (ovvero, il comune peperoncino)
* piperina (un alcaloide contenuto nel pepe nero)
* caffeina (l’alcaloide estratto dai semi del caffè o dalle foglie del tè)
* niacina (a seconda del contesto anche indicata come vitamina PP o vitamina B3)
* carbonato di calcio (il sale di calcio dell’acido carbonico)
* cromo picolinato (un micronutriente presente in piccole quantità nell’organismo che contribuisce al mantenimento di livelli normali di glucosio nel sangue)
* nopal (una varietà di cactus contenente importanti aminoacidi)
* L-Carnitina (aminoacido che agisce come carrier degli acidi grassi).
Le dosi dei componenti di PhenQ sono stata messe a punto in una speciale formula che rispetta i severi standard farmaceutici vigenti nel Regno Unito e negli USA tra cui le Norme di Buona Fabbricazione (GMP) e i requisiti dell’Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali (FDA).

Come agisce PhenQ?
La parola chiave delle proprietà di PhenQ è sinergia. Capsico, piperina e caffeina producono un aumento della temperatura corporea che aumenta il consumo di calorie. La piperina serve per limitare la comparsa di nuove cellule grasse. Il carbonato di calcio da un lato produce un senso di sazietà e dall’altro stabilizza il peso forma. Il cromo picolinato riduce il desiderio di assumere zuccheri e grassi. Il nopal ha una triplice funzione: limita lo stimolo alla fame, fa salire il livello energetico dell’organismo e contrasta la ritenzione idrica. Infine la L-Carnitina contribuisce a ossidare la massa grassa poiché trasforma le riserve adipose in energia quando si svolge una qualsiasi attività fisica o sportiva (ovviamente sempre utilissime per velocizzare lo scioglimento dei grassi e il consumo di calorie). Riassumendo, potremmo sintetizzare in tre frasi quali sono le differenti azioni di PhenQ:
* Stimolare e accelerare il metabolismo incrementando il processo naturale di bruciatura dei grassi e il consumo quotidiano di calorie.
* Evitare di produrre nuova massa grassa e bloccare l’aumento di peso.
* Ridurre l’appetito.

Perché conviene preferire PhenQ rispetto ad altri integratori?
La domanda è legittima perché qualsiasi farmacia, parafarmacia, nei supermercati e sulle pagine web abbondano le proposte di integratori alimentari dimagranti. La maggior parte di essi è basata su un solo principio attivo, che sicuramente ha una sua funzione di brucia-grassi o di taglia-fame ma spesso non è davvero sufficiente per ottenere dei risultati veloci e stabili nel tempo. Con PhenQ invece si può beneficiare delle azioni su più fronti come spiegato sopra, con la comodità di acquistare un solo prodotto e di assumere tutto il necessario in un’unica compressa. Si tenga anche presente il gradevole effetto del miglioramento dell’umore con una migliore resistenza allo stress e alla fatica: anche questo è un segreto per impegnarsi a perdere i chili superflui senza troppe frustrazioni.

PhenQ può avere degli effetti secondari indesiderati?
I costituenti delle capsule di PhenQ sono del tutto naturali e di alta qualità. Nella stragrande maggioranza dei casi offrono a chi le assume le loro virtù senza causare alcun rischio per la salute. Possono essere assunte dai vegetariani. Come è ovvio per qualsiasi integratore non possono assumere integratori di questo tipo i bambini e gli adolescenti, così come dovrebbero evitarlo le donne nel periodo della gravidanza o dell’allattamento. Chiunque assuma farmaci per patologie croniche o acute dovrebbe assumere l’integratore soltanto dopo avere avuto il consenso del medico curante. Un inconveniente che taluni incontrano è qualche leggero disturbo del sonno o una lieve irritabilità procurati dalla caffeina, che è ovviamente una sostanza stimolante. In questo caso basta rispettare le dosi consigliate (due compresse a colazione e a pranzo con un bel sorso d’acqua) evitando di assumere l’integratore dopo le tre del pomeriggio. Per una cura efficace che produca una moderata perdita di peso corporeo (meno di cinque chilogrammi) si consiglia l’assunzione di PhenQ per almeno due mesi. Se il dimagrimento a cui si mira è maggiore conviene proseguire con l’assunzione per un lasso di tempo fino a sei mesi.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009