Cocktail a base di caffè: ecco quali sono i migliori

Di
caffè

Il caffè è una bevanda apprezzata in tutto il mondo, che nel corso del tempo ha dato vita a rivisitazioni di cocktail davvero interessanti.

Poiché il connubio con l’alcol è ormai assodato, capita infatti spesso che si trasformi in uno degli ingredienti principali di un buon cocktail. Alcuni sono di recente invenzione, altri affondano le proprie radici nel passato e nella tradizione, come ad esempio l’Irish coffee.

In questo articolo vedremo nel dettaglio quali sono i migliori “drink” a base di caffè e quali altri ingredienti sono capaci di esaltarlo nel migliore dei modi, affinché il tutto risulti allo stesso tempo dissetante e gustoso.

Forniremo inoltre anche indicazioni sulle dosi, in modo che potrete provare a preparare anche a casa questi deliziosi cocktail a base di caffè.

Consiglio: per fare più in fretta ed avere un caffè ancora più intenso, al posto della moka puoi preparare il caffè con la macchinetta, utilizzando capsule originali oppure anche capsule di caffè compatibili con la tua macchina da caffè!

Mojito rivisitato

Gli amanti dei cocktail conoscono certamente la variante classica di uno dei drink più apprezzato degli ultimi anni, che si distingue per la freschezza donata dalla menta e le note tipicamente estive.

Se desiderate rivisitare la ricetta originale e allo stesso tempo aggiungere una nota decisa e aromatica, il caffè è certamente l’ingrediente che darà ulteriore sprint.

Oltre al caffè, che dona colore alla composizione, sarà necessario mixare 50 ml di rum, rigorosamente bianco, 10 foglie di menta, del ghiaccio tritato fine, dell’acqua frizzante, a seconda del grado alcolico che si desidera ottenere, e soprattutto dello zucchero di canna, senza eccedere i due cucchiaini.

I vostri ospiti rimarranno favorevolmente colpiti da questa soluzione e ne apprezzeranno il sapore interessante e innovativo. Ricordate che il caffè deve essere unito freddo, quindi lasciatelo a riposo prima di creare il cocktail.

Espresso americano

Se si parla di cultura e tradizione americana in termini di cocktail, certamente i più noti sono il Negroni e appunto l’Americano, strettamente collegati fra loro per preparazione e ingredienti.

Perché non realizzare quindi un’ulteriore variante a base di caffè, che prende il nome di Espresso americano?

La creazione è decisamente semplice, poiché prevede 30 ml di bitter e 30 ml di vermut, rigorosamente rosso, così da donare il tipico colore acceso che viene esaltato ancora maggiormente dalla fettina sottile di arancia.

I toni sono quelli allegri e solari dell’estate, il sapore delizioso grazie a un espresso corto, che inebria di aroma il tutto.

La frizzantezza è regalata dalla soda, unita a cubetti di ghiaccio che rendono godibile il drink anche nelle giornate più calde dell’anno.

Ideale per un aperitivo in compagnia e per essere servito prima della cena, accompagnato da stuzzichini salati.

Espresso Martini

Chi di noi non ha in mente il Martini, l’iconico cocktail servito nell’elegante bicchiere a stelo lungo?

L’Espresso Martini è un cocktail a base di vodka e prende il nome proprio dalla coppa di Martini in cui viene servito. Per realizzarlo, vi serviranno esclusivamente 35 ml di vodka, un espresso ristretto, 15 ml di liquore al sapore di caffè, dello zucchero bianco e dei chicchi interi di caffè da utilizzare come ornamento del bicchiere, perché in questi casi anche l’occhio vuole la sua parte.

Parliamo di una soluzione davvero elegante e raffinata, che si presta ad essere servita durante i cocktail party per un risultato davvero interessante.

La semplice preparazione vi permette di realizzare il drink anche in casa, seguendo con cura i passaggi e operando una serie di accorgimenti, come inserire il caffè ormai freddo per evitare di rovinare la freschezza prevista.

Coffee tonic

L’abbinamento tra gin e caffè è stato ormai sdoganato nel tempo, pertanto troverete il Gin tonic al caffè in numerosi luoghi specializzati.

Per realizzarlo gli ingredienti richiesti non sono molti e soprattutto la realizzazione si rivela piuttosto elementare.

Ponete sul bancone 30 ml di gin, un caffè realizzato con capsule di qualità, così che possa sprigionare tutti i suoi aromi, della semplice acqua tonica e qualche cubetto di ghiaccio.

Parliamo di uno dei cocktail più gustosi dell’estate, che può essere sorseggiato in riva al mare dopo cena oppure durante un aperitivo nelle giornate calde e soleggiate.

Potete scegliere di renderlo più o meno alcolico in base a quelli che sono i vostri gusti e servirlo con del cibo salato che soddisfa il palato.

Cold Brew Coffee

Entrando maggiormente nella questione tecnica, una delle tendenze degli ultimi anni è quella di assaporare un caffè estratto freddo, che pertanto acquista una nota maggiormente dolce e perde quella che è la sua naturale acidità.

In particolare, può essere utilizzato dai professionisti del settore per creare cocktail freschi e avvolgenti, unito ad alcuni degli alcolici più noti sul mercato.

Un ottimo abbinamento è ad esempio quello con la vodka liscia, intensa ma allo stesso tempo esaltata dall’aroma del caffè.

Lo stesso discorso è possibile farlo con il gin, decisamente apprezzato in questa versione rivisitata.

Il drink in questione può essere realizzato con entrambi gli ingredienti, che devono essere mixati con l’espresso in una quantità non superiore ai 10 ml per non risultare troppo invadenti e perdere in termini di equilibrio.

Il tutto necessita di essere servito con qualche cubetto di ghiaccio per donare freschezza a un cocktail facile da realizzare e allo stesso tempo capace di colpire i vostri ospiti.

White Russian

Terminiamo la nostra carrellata dei migliori cocktail a base di caffè con una variante golosa, che aggiunge un ingrediente come la panna per addolcire la presenza dell’espresso e della vodka.

Per una versione meno intensa dal punto di vista del sapore ma più alcolica, potrete optare per un liquore al caffè, che rende questa soluzione diversa dal solito e originale.

Parliamo di un drink che può essere consumato in ogni stagione dell’anno e fungere da perfetto fine pasto, così da donare sprint e terminare con la giusta dose di energia.

Non eccedete i 50 ml di vodka bianca e i 20 di liquore, per evitare di sbilanciare troppo il mix perfetto che si crea con la panna che funge da gradevole top del bicchiere.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009