Friggitrice ad aria: caratteristiche e vantaggi

Di , scritto il 14 Giugno 2019

No, non si tratta di “aria fritta”, come si suol dire ironicamente, ma di uno dei trend del momento tra i gourmet e tutti coloro che non vogliono rinunciare totalmente al piacere del fritto. La friggitrice ad aria (anche detta friggitrice senza olio) produce delle preparazioni stuzzicanti e leggere, perché la quantità di olio da impiegare è davvero minima. Decisamente un’ottima invenzione secondo la maggior parte di coloro che l’hanno sperimentata.

Questo dispositivo funziona sfruttando le temperature elevate raggiunte nella camera di cottura (200 °C) e l’aria come vettore del calore, proprio come avviene in un fornetto elettrico. Esistono varie tipologie (con cestello da inserire verticalmente o orizzontalmente, con apertura a libro o cassetto) e varie fasce di prezzo. Rispetto alle friggitrici tradizionali il nostro apparecchio è molto semplice da pulire, visto che la quantità di grasso che si può attaccare a pareti della vasca e del cestello è minima (ed entrambi sono estraibili e lavabili, anche in lavastoviglie). Un altro vantaggio rispetto alle friggitrici classiche è che produce pochissimo odore. Tra gli svantaggi bisogna certamente annoverare il consumo un po’ elevato di energia elettrica, anche se i modelli più recenti riescono a ottimizzare il dispendio.

La friggitrice ad aria è adatta ad esempio per preparare le melanzane con cui assemblare una “parmigiana” evitando la cottura in olio profondo, oppure delle patatine fritte tanto più saporite quanto più sono affettate sottilmente. Decisamente un grande regalo per chi è a dieta, per chi soffre di gastrite o ha difficoltà a digerire i fritti. In tutti i casi il segreto della riuscita dei manicaretti è che l’olio utilizzato sia molto ben distribuito sulla superficie dei cibi, ancora meglio ancora se spennellato con cura.

Terminiamo con una ricetta ideale per l’aperitivo: verdure “fritte ad aria”, che potete servire con un buon vino bianco di accompagnamento.

Mondate una buona quantità di ortaggi di stagione tra i vostri preferiti (d’estate potrebbero essere zucchine, peperoni, melanzane – d’inverno vanno benissimo carote, sedano, cavolfiore e cipolle) e tagliateli a listarelle oppure a rondelle. Poi sistematele in una ciotola e ungetele accuratamente con 1-2 cucchiai di olio extravergine d’oliva. Passatele poi in un’altra ciotola contenente un mix di origano e paprika (oppure curcuma), sale, pepe e pane grattugiato. Infine sistematele nel cestello della friggitrice ad aria rivestito con carta da forno e attivatela a 200 °C per 17-18 minuti. Servitele le verdure ben calde aggiungendo una spolverata di sale, se necessario.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009