I ceci: un cibo contadino tornato di moda

Di , scritto il 25 Gennaio 2008

ceciFino a cinquant’anni fa i ceci erano apprezzati quasi solo da chi viveva nelle zone rurali. In seguito sono entrati anche nelle grazie dei grandi chef, primo tra tutti Fulvio Pierangelini che con la sua passatina di ceci con gamberi ha fatto scuola in Italia e anche all’estero.

In realtà, i ceci sono raccomandabili a tutti non solo perché sono buoni, ma anche perché ci aiutano a vivere bene. Contengono infatti discrete quantità di carboidrati, proteine e fibre ma soprattutto i famosi grassi essenziali omega3, tanto importanti per la prevenzione dell’ipertensione. Tra i sali minerali abbiamo poi nei ceci fosforo, potassio, magnesio, calcio e anche la vitamina C e quelle del gruppo B. I ceci sono un cibo energetico e con lievi proprietà diuretiche. Il fatto che il loro costo sia relativamente basso costituisce un motivo in più per sceglierli, anche per sostituire ogni tanto la carne.

I ceci possono anche essere macinati in farina (caso unico tra i legumi); questa è molto usata in varie regioni italiane per pre preparare delle focacce sottili (le più famose sono la farinata ligure e la cecìna toscana). Mi sono già messa alla ricerca delle rispettive ricette …: questa è quella della farinata ligure.

Per un consiglio su come bollire i ceci guardate qui.

Questo è invece il link per una ricetta invernale molto interessante, proposta da Cristian Bertol, polentina di ceci con fontina.

Questa invece la ricetta dell’hummus, un antipasto mediorientale da servire freddo a base di ceci e sesamo.


6 commenti su “I ceci: un cibo contadino tornato di moda”
  1. danuta ha detto:

    ceci un cibo semplice pero molto buono. omega 3-benissimo , chi non mangia pesce ,perche non ha, non puo ,ho non vuole -puo mangiare ceci ,/passatina con aglio ,con sofritto di rosmarino e tanto , tanto pep peroncino e molto BUONA / /. non sapevo che ,, aiutano a vivere bene?! devo studiare meglio la cuccina italiana . DMC

  2. […] molti ceci vi consiglio di rinfrescarvi le idee sulle loro innumerevoli proprietà elencate in questo post. E poi, con questa ricetta vi invito a gustarli con un sapore un po’ nuovo, quello conferito […]

  3. nicoletta ha detto:

    Per capire se un cece è “d’annata”, basta morderlo con i denti: se si spezza subito vuol dire che è vecchio.

  4. […] Ottime ed economiche proteine alternative a carne e pesce sono offerte da uova e legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli e […]

  5. […] brodo vegetale è meglio buttare tutte le verdure in acqua bollente. Anche i legumi  (fagioli, ceci, lenticchie ecc.), sia freschi che secchi, devono essere lasciati ammollare per una notte in […]

  6. […] inizio un discorso mi piace finirlo. Quindi, come promesso nel post sui ceci, e dopo la ricetta della farinata ligure, ecco qui quella della cecìna toscana, molto simili tra […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009