Ricetta: Mes-ciüa (piatto tipico della zona di La Spezia)

Di

Giovanna e Gabriella, di professione chef a domicilio, con questo piatto raccontano un pezzo di storia spezzina. La Spezia è infatti la città in cui vivono e si dilettano nel preparare e studiare ricette della tradizione locale. Ingredienti poveri, piatti semplici, pieni di gusto e genuinità,  che le donne spezzine hanno custodito nel tempo e per questo sono diventati piatti tipici. Piatto tipico per eccellenza è la mes-ciüa, che nel dialetto locale significa ‘mescolanza‘. Sulle origini di questo piatto ci sono varie versioni: quella più affascinante narra di donne che raccoglievano le granaglie che fuoriuscivano dai sacchi scaricati dalle imbarcazioni facenti scalo nel porto mercantile della Spezia e con queste preparavano una zuppa con la quale sfamavano i bambini e il resto della famiglia. Un’ipotesi verosimile, perché in realtà la mesc-ciüa non ha degli ingredienti precisi, in quanto veniva preparata con quello che si trovava di volta in volta: ceci, cicerchie, farro, fave, cannellini… tutti legumi mediterranei, a eccezione dei cannellini che appartengono alle specie di fagioli giunti dall’America. Ecco dunque come procedere:

Far ammorbidire 200 grammi di ceci, 300 grammi di fagioli bianchi cannellini, 40 grammi di grano o farro (eventualmente anche 20 grammi di cicerchie e qualche fava secca sbucciata), in acqua e bicarbonato, la sera precedente la cottura. Toglierli e lavarli accuratamente. In una pentola capiente far bollire i ceci, dopo una ventina di minuti aggiungere i fagioli, le cicerchie e le fave secche e, quindi, il farro sbollentati a parte. Aggiustare di sale e cuocere per circa due ore. Servire caldo in ciotole, con il brodo ottenuto dalla bollitura, condendo con olio d’oliva crudo e con una spruzzata di pepe nero.

ChefADomicilioGeG.com


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009