Cucina indiana: Riso pulao alle verdure

Di , scritto il 01 Novembre 2017

Parecchio tempo fa avevamo spiegato come preparare il pulao, uno dei più tipici piatti della cucina indiana a base di riso basmati. Oggi ne presentiamo una variante vegetariana (he in hindi o in urdu si chiama sabzi pulao), ideale per essere accompagnata da legumi, come piselli o lenticchie.

Lavare 300 grammi di riso basmati e sistemarlo in una zuppiera coperto d’acqua. Lasciarlo in ammollo per 30 minuti, poi scolarlo. Nel frattempo scaldare 1 cucchiaio di latte e sciogliervi 1 pizzico di zafferano. Lessare 180 grammi di patate con la buccia, poi spellarle e tagliarle a dadini. Affettare 1 cipolla di media grandezza e tagliare a dadini 2 pomodori di dimensioni medie e 120 grammi di carote . Affettare a pezzetti minuscoli anche 100 grammi di fagiolini. In un wok scaldare 1 cucchiaio di burro chiarificato e saltarvi 1 cucchiaino di semi di cumino, 1 pezzetto di cannella, 5 baccelli di cardamomo verde, 7 chiodi di garofano per 1 minuto. Quando iniziano a scoppiettare unire la cipolla e fare soffriggere. Aggiungere 1 cucchiaio di yogurt, le verdure, lo zafferano, 1 cucchiaino di curcuma in polvere, 1 cucchiaino di coriandolo in polvere e 125 millilitri di acqua. Mettere il coperchio e lasciare sobbollire per 3 minuti. Poi aggiungere altri 650 millilitri di acqua, il riso scolato e un po’ di sale. Rimestando portare a ebollizione, poi lasciare cuocere a fuoco lento, scoperto, per circa 10 minuti, fino a quando l’acqua non è completamente assorbita. Coprire poi il wok con un canovaccio bagnato e ben strizzato e lasciare asciugare il riso a fiamma bassissima per circa 10 minuti. Mescolare e servire.


1 commento su “Cucina indiana: Riso pulao alle verdure”
  1. walter ha detto:

    Grazie, utilissimo


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloFornelli.it – Ricette di cucina facili e veloci supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009